Il Punto di Maurizio Ceccarelli

Follonica 9/11/15

Amaro in bocca. Questo rimane dopo il sesto turno di campionato a Banca Cras Follonica. A Trissino i biancoazzurri lasciano  tre punti, l'imbattibilità e la possibilità di tornare almeno per qualche giorno a respirare l'aria della vetta. Si sono infatti disputate solo quattro partite, essendo Forte dei Marmi, Viareggio, Bassano e Breganze impegnate in Eurolega.  La sfida in terra veneta sembrava alla portata del Follonica, visto la distanza in classifica fra le due e il buon momento di Marinho e compagni, invece si è rivelata tutt'altro che semplice. Una partita dai due volti: buona la prima parte per Follonica con il tempo chiuso su l'1-1, male la seconda frazione dove il Trissino con una gara accorta ha fatto sua l'intera posta. A pesare per i biancoazzurri la  serata no dei suoi maggiori interpreti e qualche errore di troppo  in fase offensiva. Le altre sfide hanno visto riproporsi prepotentemente il Lodi-ora secondo in classifica dietro alla capolista Forte ei Marmi- vittorioso sul fanalino di coda Thiene per 8-4. Boccata d'ossigeno per Valdagno che ha la meglio sul Giovinazzo per 7-4. Prima vittoria per il Sarzana che piega il Monza autentica  rivelazione di questo inizio campionato. Martedì il resto del programma con Bassano -Viareggio, Forte dei Marmi- Matera e Cremona- Breganze. Poche luci e molte ombre anche in Eurolega dove brilla solo il Forte: i versiliesi passano in Francia contro il Quevert 3-5, mentre il Breganze deve cedere il passo al Porto tra le mura amiche. Senza attenuanti la sconfitta del Bassano sulla pista del Vic per 8-0, mentre il Viareggio se la gioca in casa con l'Oliveirense cedendo solo nel finale 5-7. Intanto sabato al Capannino arriva il Sarzana e l'occasione per la banda Polverini di riscattarsi  immediatamente. La sconfitta di Trissino servirà a capire certi errori e a far si che non si ripetano, fermo restando che una sconfitta non è certo  la fine del Mondo.  

Maurizio Ceccarelli